WOMBAT

(24 Maggio 2018) - pubblicato da Redazione

Il wombat è un simpatico marsupiale che vive in Australia ed è conosciuto in italiano anche con il nome di vombato. Fisicamente somiglia a un roditore, ma ha zampe corte e tozze e una piccola coda. Ecco 10 cose che forse non sapevi sui wombat.

1. Perché si chiama wombat? Il wombat è un animale appartenente alla famiglia dei Vombatidi, il nome “wombat” viene dalla popolazione aborigena degli Eora, che in tempi passati vivevano nell’area dove sorge l’attuale Sydney.

2. Può correre velocemente. Come dicevamo i wombat hanno corpi robusti e zampe tozze, eppure riescono a correre fino a 25 miglia orarie su brevi distanze.

3. Esistono diverse specie. Anche se a primo acchito possono sembrare tutti uguali esistono tre specie di wombat: i wombat comuni, i wombat nordici dal naso peloso e i wombat dal naso peloso del sud. Mentre ci sono migliaia di wombat comuni e meridionali dal naso peloso, quelli dal naso peloso del nord sono a rischio estinzione.

4. Escono di notte. La maggior parte degli australiani non ha mai visto un wombat in natura perché questi animali trascorrono la maggior parte delle ore di luce nelle loro tane e preferiscono uscire in notturna.

5. Si accoppiano… in modo strano! I wombat hanno un modo curioso di accoppiarsi, le femmine tendono a mordere il sedere di un maschio quando sono nel periodo di fertilità.

6. Perché fanno la cacca cubica. Forse questa è una delle curiosità che circolano di più sul web: i wombat producono palline di cacca a forma di cubo, essa è il risultato della secchezza delle feci dell'animale che ha un processo digestivo che può richiedere dai 14 ai 18 giorni.

7. Hanno denti lunghi e affilati. I loro incisivi non smettono mai di crescere, ma riescono a mantenerli sempre della stessa lunghezza affilandoli con corteccia e radici.

8. Il marsupio è dietro. Le femmine hanno un marsupio per la crescita dei piccoli, ma a differenza dei canguri, si trova dietro così i piccoli non vengono sommersi dalla terra quando la mamma scava tunnel.

9. Il peso è variabile. l wombat può raggiungere la lunghezza di un metro e un peso che può variare tra i 25 e i 30 chilogrammi. Ha una struttura fisica ben impostata.

10. Si difende con il di dietro. Quando un altro animale attacca un wombat, il marsupiale si gira semplicemente e usa il suo di dietro come scudo. Li la pelle è spessa e dura e la coda piccola ne rende difficile la presa.

Fonte greenme.it 



Torna alle news

Regione:Lazio

Quando:20 Giugno 2018

(Lazio), DERMATOLOGIA FELINA
Dal segno clinico alla gestione a lungo termine

EVENTI IN EVIDENZA