Carciofi alla romana

(27 Dicembre 2016) - pubblicato da

Difficoltà: bassa
Preparazione: 30 min
Cottura: 30 min
Dosi per: 4 persone
Costo: basso

I carciofi alla romana sono, come si intuisce dal nome stesso, un contorno tipico della gastronomia Laziale ed in particolar modo della città di Roma. Il carciofo è sempre stato un ortaggio molto apprezzato ed utilizzato nella cucina della Capitale, che oltretutto vanta anche una varietà particolare, la mammola, molto adatta alla realizzazione di questo tipo di ricette: la sua peculiarità è la morbidezza e l'assenza di spine. Oltre alla variante qui proposta ricordiamo anche i carciofi alla giudia: le origini di entrambi i piatti sono ancora una volta da ricercarsi nell'antichità quando, per sfamarsi, i contadini utilizzavano ciò che la terra metteva loro a disposizione, in questo caso i carciofi.
Che siate di Roma o no, servire i carciofi alla romana porta sempre successo: non potete sbagliare!


                                          Ingredienti per i Carciofi

Carciofi mammola, 4 1 kg                          Olio di oliva extravergine 170 g         Limoni non trattato 1                                   Acqua q.b.


PER IL RIPIENO

Pangrattato 50 g          Aglio 1 spicchio         Menta romana, fresca 2 rametti 

Prezzemolo fresco 2 rametti                           Olio di oliva extravergine 8 g

 

                                                   Preparazione


Per preparare i carciofi alla romana iniziate a pulire i carciofi ma prima di toccarli proteggete le mani con dei guanti in lattice o strofinando sulla pelle del limone per evitare che diventino nere. Rimuovete le foglie esterne più spesse fino ad arrivare a quelle tenere, pelate i gambi eliminando la parte esterna più filamentosa, quindi recidete di netto la sommità dei carciofi.

Procedete rimuovendo la barbetta interna con l’aiuto di un cucchiaino o di uno scavino e trasferite i carciofi in una bacinella riempita con acqua e limone per non farli scurire. Lavate e asciugate bene menta e prezzemolo, quindi tritateli finemente assieme all’aglio.

Ponete il pangrattato in una terrina e aggiungete il trito di aromi, unitevi l'olio di oliva e infine aggiustate di sale e pepe.

Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto denso e compatto. Farcite con questo ogni carciofo aiutandovi con un cucchiaio, includendo anche tutta la superficie recisa. In un tegame antiaderente e dai bordi alti fate scaldare l’olio di oliva, quindi adagiatevi i carciofi capovolti e aggiungete a filo un bicchiere di acqua.

Aggiustate di sale e proseguite la cottura a fuoco moderato per 30 minuti ponendo un coperchio sul tegame e aggiungendo di tanto in tanto e se necessario poca acqua a filo: l'acqua non deve comunque superare la metà della testa dei carciofi ma è necessaria affinchè i carciofi si ammorbidiscano.
I carciofi alla romana sono pronti: potete servirli sia caldi con il sughetto di cottura, sia freddi.


Conservazione

Potete conservare i carciofi per 2-3 giorni in frigorifero, chiusi in un contenitore ermetico. Se avete usato solo ingredienti freschi, potete anche congelarli nelle stesse modalità.


Il consiglio di Sonia

Servite i carciofi alla romana con un secondo di carne, oppure con formaggi stagionati e uova sode o all’occhio di bue: una bontà!

 

fonte: ricette.giallozafferano.it

 

 

 



Torna alle ricette

Regione:Lazio

Quando:21 Febbraio 2018

(Lazio), STERILIZZAZIONI GRATUITE
Continua la campagna di STERILIZZAZIONI GRATUITE nel Lazio rivolta ai gatti di colonia e ai cani e gatti in attesa di adozione.

EVENTI IN EVIDENZA