La miracolosa storia di un cucciolo vittima di una violenza inaudita

(07 Dicembre 2015) - pubblicato da Redazione

Post del 01/12/2015 alle 15:40

La miracolosa storia di Tuffy, un cucciolo vittima di una violenza inaudita, salvato da una ragazza dal cuore grande e dal team di Animals Asia.

 

 

Ad appena 6 settimane di vita, Tuffy ha subito un abuso indicibilmente crudele: è stato prima gettato in una pentola d'acqua bollente e poi lanciato dal quarto piano di un palazzo per aver mordicchiato il telefono cellulare del suo padrone.

E sarebbe certamente morto se non fosse accaduto un miracolo – l'intervento provvidenziale di un passante, una designer 30enne di nome Yan Ying Ying, che lo ha visto a terra agonizzante. La ragazza non ci ha pensato due volte e ha deciso di salvarlo.

Ma mentre Tuffy è riuscito a sopravvivere, le conoscenze del veterinario che lo ha soccorso erano purtroppo limitate. Yan ha portato Tuffy in quella clinica tutti i giorni per due settimane, senza però riscontrare alcun progresso. Tuffy era così debole e sofferente che a malapena apriva gli occhi.

Grazie a un servizio veterinario online, Yan ha scoperto Animals Asia. Ha guidato per un'ora e l'ha portato al Moon Bear Rescue Centre. Animals Asia è meglio conosciuta per la sua opera di salvataggio degli orsi vittime dell'industria della bile. Finora ha liberato oltre 570 orsi – molti dei quali in condizioni indescrivibili, che spesso hanno trascorso anche 30 anni all'interno di gabbie grandi come bare. La fondatrice di Animals Asia, Jill Robinson, ha partecipato alla maggior parte dei salvataggi, eppure anche lei è rimasta sconvolta alla vista di Tuffy: “Quando un veterinario ti dice di prepararti, sai bene che si tratterà di un evento traumatico. Eppure, niente mi aveva preparato alla vista di questa martoriata creatura tremante, coperta con un asciugamano dentro un trasportino, nel nostro ospedale di Chengdu. Un cucciolo nudo, con il corpo completamente rosso per le ustioni ... che guardava il mondo là fuori con la miseria di un animale che non comprende la ragione di tanto dolore”.

Emily Drayton e Mandala Hunter-Ishikawa sono le veterinarie di Animals Asia che hanno salvato Tuffy, ma tutto il team si è stretto attorno al cucciolo. Alternavano il lavoro con gli orsi alla sua assistenza, persino nel bel mezzo della notte. Hanno stabilito un programma e controllavano Tuffy ogni 3-4 ore, medicandolo, somministrandogli analgesici, pulendo le ferite e cercando di soddisfare ogni sua esigenza. I suoi gomiti e le ginocchia erano fuse al corpo a causa delle bruciature, le orecchie retratte – non poteva chiudere gli occhi nemmeno quando dormiva. Tuffy ha portato le bende per mesi. Passo dopo passo, però, ha fatto progressi ed è diventato sempre più forte. E’ tornato a mangiare correttamente. E quando i suoi occhi potevano finalmente chiudersi, ha cominciato anche a dormire e a giocare. Quando è guarito, è stato sottoposto a un trapianto di pelle.

Tuffy porterà per sempre sul suo corpo i segni delle ustioni e durante l'inverno avrà bisogno di qualcosa che lo tenga al caldo – ecco perchè i suoi amici hanno già cominciato a confezionare per lui numerosi cappottini. Yan ha già preparato un guardaroba e siamo certi che diverrà presto il cane cinese più trendy. Molti amici hanno donato alla causa, e così hanno fatto anche altre persone che hanno saputo della sua incredibile storia.

“La crudeltà che ha dovuto subire non ha giustificazioni. Ma ci rifiutiamo di credere che questa sia una storia di crudeltà. Alla fine hanno trionfato l'amore e l'altruismo. Lui non si è arreso e la sua forza ci ha contagiato” ha dichiarato ancora Jill Robinson.

Il team Cani e Gatti di Animals Asia continua la sua campagna per migliorare le condizioni di vita degli animali d'affezione in Cina. Speriamo che la storia di Tuffy possa rappresentare l'inzio di un futuro migliore per milioni di altri cani.

Per fare una donazione e sostenere il loro lavoro, clicca qui.

Fonte: https://www.animalsasia.org/

 

fonte: bauboys.tv



Torna alle news

Regione:Lombardia

Quando:27 Maggio 2018

(Lombardia), appuntamento con il Mondo Carota Party
Il raduno più “carotoso” dell’anno

EVENTI IN EVIDENZA